LA MONETA

L’Histamenon

L’histamenon nomisma, o moneta dal giusto peso, era il conio di più alto valore circolante nei territori dell’impero di Costantinopoli ai tempi di Basilio II e Costantino VIII, imperatori fratelli, tra il 976 e il 1025, quando Melfi fu fortificata da Basilio Boioannes. Dal peso di circa 3,5 grammi e diametro di 22 millimetri, raffigurava sul recto un Cristo Pantocratore in posizione ieratica e sul verso gli imperatori Basilio e Costantino in vesti regali. La riproduzione è a tiratura limitata e numerata, coniazione a mano, in argento 925/1000 certificato.